La promozione e il sostegno delle interazioni precoci

home-visiting

Il Progetto “La promozione e il sostegno delle interazioni precoci genitore-bambino attraverso un programma di Home Visiting e Consulenza Psicologica ” nasce con l’obiettivo di promuovere e sostenere l’interazione precoce genitore-bambino quale importante fattore di protezione per lo sviluppo e, in un’ottica di prevenzione e intervento multi-disciplinare, mira ad intervenire precocemente nelle situazioni “a rischio”, avvalendosi della collaborazione dei Professionisti che lavorano nell’ambito dello sviluppo infantile.
Il progetto è promosso e cofinanziato dall’Ordine degli Psicologi della Sardegna e dall’APS “Il Gesto Interiore – Psicodinamica, Sviluppo e Cultura” e sarà realizzato dalla Dott.ssa Elisa Dessì, psicologa dell’équipe multidisciplinare del “Centro per i Disturbi Alimentari ” dell’APS, in collaborazione con lo stesso, dal 3.11.2016 al 31.09.2017.

Obiettivi
– Accogliere, valutare e prendere in carico le situazioni segnalate dai Professionisti (Medici, Ostetriche, ecc.), e delle coppie genitoriali che ne fanno autonomamente richiesta;
– Sostenere le coppie nel percorso verso la genitorialità, dal 7° mese di gravidanza al 6° mese di vita del bambino.
– Migliorare la qualità delle interazioni alimentari e di gioco tra genitore e bambino, quali fattori di protezione per lo sviluppo infantile, in particolare nella fascia di età 0-3 anni, individuando e intervenendo precocemente sulle situazioni di rischio.
– Promuovere la capacità genitoriale di leggere gli stati mentali del bambino al fine di sostenere lo sviluppo infantile e il riconoscimento delle sue caratteristiche individuali;
– Offrire un sostegno alle coppie per individuare le risorse utili ad affrontare le “criticità” temporanee e tipiche della genitorialità e dello sviluppo infantile.

Destinatari
Il progetto è rivolto ai Medici di Base, Pediatri, Ginecologi, Ostetriche, ecc. che lavorano nell’ambito della genitorialità, alle mamme in gravidanza a partire dal 7° mese e i loro partner, e alle coppie genitoriali con figli di età compresa tra gli 0 e 3 anni.

Modalità di attuazione
Il progetto prevede la realizzazione di due attività principali:
1. Il programma di Home Visiting (rivolto alle coppie a partire dal 7° mese di gravidanza in poi, e ai genitori di bambini di età inferiore ai 6 mesi), che prevede degli incontri “a domicilio” volti alla promozione delle interazioni positive tra genitori e bambino, con particolare attenzione alle interazioni alimentari precoci.
2. Le attività di Consulenza Psicologica (principalmente rivolte ai genitori di bambini di età compresa tra 6 mesi e 3 anni, ma anche alle coppie in gravidanza e ai genitori di bambini di età inferiore ai 6 mesi che per diversi motivi non desiderano l’intervento domiciliare), sono volte a valutare e condividere le perplessità e le difficoltà incontrate, ad esempio nell’allattamento e/o nello svezzamento e più in generale nell’interazione genitore-bambino, al fine di individuare e potenziare le risorse possedute per fronteggiarle.

Al momento dell’adesione, ciascuna coppia genitoriale verrà aiutata nel valutare quale attività, tra quelle previste dal Progetto, è più confacente alle loro necessità.
Al fine di promuovere le attività previste dal Progetto, informare e sensibilizzare i destinatari sull’importanza delle relazioni precoci genitore-bambino, accogliere le prime adesioni e fornire maggiori informazioni ai partecipanti, nei mesi di Novembre/Dicembre 2016, verranno realizzati alcuni incontri rivolti rispettivamente ai Professionisti e alle coppie genitoriali interessate al Progetto. Le date esatte degli incontri verranno stabilite tenendo conto delle necessità e disponibilità dei partecipanti.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Dott.ssa Elisa Dessì ai seguenti recapiti: tel. 3339021252 – mail: dess.eli@tiscali.it – pec: e.dessi@psypec.it